Trekking: P.ta Corrasi (Oliena) del 01/11/2018 a cura di Massimo Chironi

Ci ritroviamo a Nuoro, in Piazza Veneto per le 08.20 e partenza immediatamente dopo alla volta di Oliena.
Percorriamo la strada in direzione M.te Maccione, superiamo l’omonimo albergo ristorante fino a
raggiungere la Località Tuones, situata a circa 940 mt di altitudine.
Parcheggiate le nostre auto, imbocchiamo il sentiero (direzione Sud-est) che conduce in località Daddana, il
percorso, ben segnalato, si estende all’interno di un bosco composto perlopiù da leccio e corbezzolo, che in
questo periodo offre i suoi saporiti frutti ai tanti escursionisti che lo frequentano.
Raggiungiamo, dopo l’attraversamento di un paio di canali, una delle porte di accesso al Supramonte
olianese, la nota Iscala ‘e Marras. Da qui il sentiero diventa ripido, affrontiamo quindi il maggior dislivello
della giornata, fino a raggiungere l’omonima sella che, tempo permettendo ci offrirà una bella panoramica
sul resto del Supramonte.
Dopo una doverosa sosta, riprendiamo la nostra escursione, questa volta in direzione nord/nordovest, fino
al raggiungimento della nostra meta: il tetto del Supramonte, P.ta Corrasi (mt. 1463). Il sentiero è ben
segnato e non presenta difficoltà di orientamento o punti esposti, ci offre una bel panorama ad est, verso la
valle di Lanaito. Il dislivello è abbastanza graduale, fatta eccezione degli ultimi 80/100 mt.
Dopo le foto di rito sulla cima, possiamo riprendere a camminare in direzione Cuile ‘e Pradu, che dovremo
raggiungere per l’ora di pranzo. Questa volta il percorso è naturalmente in discesa e abbastanza graduale.
Dopo la pausa pranzo, raggiungiamo con un leggera salita, la piazzuola di Iscala ‘e Pradu e da qui,
percorriamo la discesa che ci riporterà alle auto.
Il nostro trekking è lungo quasi 8 km, con un dislivello massimo di 755 mt, la durata di circa 4 ore e mezza
(escluse le soste).
Referente Massimo (3932125854)

Condividi
  •  
  •  
  •  

Potrebbero interessarti anche...