Sezione Arrampicata Sportiva

  • Il Capo Sezione di Arrampicata è Agnese Siotto

Tra le attività promosse dal Gea è difficile trovare uno sport migliore di arrampicare su roccia, per impegno atletico, divertimento e adrenalina.
Nonostante la reputazione di attività ad alto rischio, l’arrampicata su roccia può essere goduta in modo sicuro da qualsiasi persona ragionevolmente in forma, con la giusta preparazione e le giuste attrezzature.
Il mondo dell’arrampicata su roccia comprende varie discipline e ciascuno può, una volta apprese le basi, dedicarsi alla specialità che più gli è congeniale.
Indoor Climbing
Questa attività si pratica una parete di arrampicata artificiale che può essere una palestra di arrampicata (a Nuoro esiste una palestra ben allestita) o persino in casa propria!
Alcuni comuni o attività commerciali mettono a disposizione una parete per arrampicata dove si può imparare.
Le pareti artificiali hanno prese e appoggi per i piedi messi in sequenza su pannelli per creare percorsi di varia difficoltà, che possono essere variate in modo praticamente infinito.
I principali vantaggi di arrampicare indoor sono:
Un ambiente sicuro e controllato;
Indipendenza dalle condizioni atmosferiche, condizioni della roccia etc.;
Appigli chiaramente visibili;
Percorsi sono ben differenziati per livelli di abilità.
Arrampicare indoor è dunque un ottimo modo per avvicinarsi all’arrampicata e provare in sicurezza con spesa minima, tenendo presente però che i progressi relativamente rapidi che derivano da questa pratica possono essere causa di sottovalutazione dei propri limiti, quando si decide di iniziare ad arrampicare nell’ambiente naturale.
Arrampicata outdoor:
È intuitivo che arrampicare nell’ambiente naturale non è controllato e prevedibile quanto arrampicare indoor, ma si tratta di un attività  con garanzia di emozioni,  sfida fisica, mentale e occasione di socializzazione.
L’arrampicare in ambiente naturale comprende in diverse discipline:
Bouldering: è arrampicata senza corda su massi a pochi metri dal terreno con passaggi a alta difficoltà tecnica e atletica, per questo richiede ottima preparazione fisico-tecnica. L’attrezzatura necessaria comprende scarpette da arrampicata, un sacchetto di magnesite, uno o più  crash pad (materassi) e dei compagni esperti per attutire le cadute.
Arrampicata sportiva: Questo stile di arrampicata sfrutta vie di arrampicata con protezioni fisse (fittoni resinati o tasselli) e permette  di progredire  senza dover di mettere dei dispositivi di protezione, assicurandosi alle protezioni già installate  man mano che si procede.
È la tipologia di arrampicata attualmente più praticata.
Richiede una corda, un dispositivo di assicurazione per corda (otto, secchiello,bloccanti etc.), rinvii (fettucce di nylon con due moschettoni) per connettere la corda alle protezioni, le scarptte e una sacchetto di magnesite.
Arrampicata tradizionale (“Trad”): l’arrampicata Trad è vera avventura: la via trad ha poche o nessuna protezione permanente. Richiede notevoli conoscenze ed esperienza di piazzamento delle protezioni.
Si procede inserendo protezioni appositamente studiate (dadi, friends etc.) nelle fessure della roccia, anche in questo caso si utilizzano  i rinvii per collegare la corda nella protezione. Richiede grossomodo la stessa attrezzatura l’arrampicata sportiva e in più le protezioni amovibili.
Per informazioni più dettagliate sulle  attività GEA di arrampicata è disponibile un referente.
Condividi
  •  
  •  
  •  
  •