ESCURSIONE DEL 06/07/2018 “COMPLEANNO GEA” DA CAPO COMINO A BERCHIDA Guida: Gian Battista Pau

Presentazioni escursioni di Trekking e di MTB Gioveddì 04 Luglio dalle ore 21:00.

Si lasciano le auto alla rotonda del faro di Capo Comino, quindi si inizia la camminata percorrendo circa 200 m di asfalto fino a intercettare il sentiero che ci porta alle strutture del vecchio faro di Artòra coprendo un dislivello di circa 125 m a salire; fatta una breve pausa si prosegue in direzione W fino alla cima di Artòra (156 m s. l. m.) per poter ammirare il meraviglioso panorama sull’arenile di Capo Comino; da qui, passando per i ripetitori, si scende su un breve sentiero per intercettare la fascia tagliafuoco coprendo un dislivello in discesa di 53 m; si risale quindi fino a una quota di cica 155 m s. l. m. (coprendo circa 50 m di dislivello), ove si intercetta una sterrata che consente di arrivara al bivio di Janna ‘e Su Arcu, ove si reimbocca la fascia tagliafuoco, che percorreremo per una lunghezza di circa 950 m con alcuni saliscendi, uno dei quali un po’ insidioso, dopodiché si percorre un tratto di sentiero che risale sui costoni di Monte Majore per scollinare a una quota di circa 170 m per poi ridiscendere e reintercettare per la terza volta la fascia tagliafuoco fra le località Janna ‘e Sa Pèrdiche e Nidu ‘e Abile che si percorrerà per circa 850 m per poi prendere la stradina sterrata che riporta in piano in località Petriolu. Questo percorso “montano” è lungo poco più di 8 km e non presenta particolari difficoltà in quanto impostato su stradine, sentieri e fasce tagliafuoco; da Petriolu si percorrono le poche centinaia di metri che ci consentono di raggiungere la spiaggia di Mandra ‘e Pische, comunicante con quella di Bèrchida, ove si farà una pausa per fare il bagno e prendere un po’ di tintarella; si prosegue lungo la costa all’incirca verso Nord per trovare un’altra meravigisa spiaggetta, sempre in località Mandra ‘e Pische; se la prima spiaggia risultasse troppo affollata, la pausa bagno si potrà fare in questa seconda, e comunque, se si volesse, si potrebbe fare una seconda pausa bagno; quindi si prosegue sempre a ridosso della linea di costa raggiungendo la località Cannatzellu, caratterizzata da alcuni isolotti; da qui inizia in tratto di costa rocciosa e frastagliata, interrotta da poche piccole baie ciottolose o sabbiose, a molte delle quali faremo visita sempre con la possibilità di fare il bagno; il rientro sarà quindi una alternanza di tratti costieri e stradine forestali in pineta e perlopiù in piano, per una lunghezza complessiva di poco meno di 7,5 km; il percorso avrà quindi una lunghezza totale di circa 15,5 km.

AVVERTENZE: In caso di caldo eccessivo, o di ritardi, la guida si riserva la facoltà di annullare l’escursione, ovvero di modificarne il percorso; è necessario indossare abbigliamento adatto alla stagione, OBBLIGATORIO INDOSSARE PANTALONI LUNGHI, berretto, crema solare (buona parte del percorso è esposto al sole), una buona scorta d’acqua (si consiglia non meno di 3 litri!); la pausa pranzo verrà fatta in base all’orario e comunque in zona ombreggiata (verosimilmente in pineta); riguardo all’orario dell’appuntamento verrà dato alla presentazione dell’escursione (si anticipa già che bisognerà partire abbastanza presto per evitare di percorrere troppi tratti esposti al sole nelle ore più calde).

DATI DELL’ESCURSIONE
Difficoltà: perlopiù T, alcuni tratti E
Lunghezza totale: poco meno di 15,5 km
Dislivello complessivo in salita: inferiore a 300 m
Dislivello massimo in salita: 125 m

ccber02 ccber03 ccber04

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  

Potrebbero interessarti anche...