Trekking: 12 Maggio 2019 – Cala Biriala a cura di Franco L. e Tore G.

L’escursione è a numero chiuso per un max di 20 persone, allenate e senza particolari problemi dovuti a passaggi esposti. Presentazione e iscrizioni Venerdì 10.

L’appuntamento è in Piazza Veneto alle ore 7:20 e partenza alle ore 7:30. Si raccomanda la massima puntualità.

Ci dirigiamo verso Baunei prendendo la SS 389, e da qui prendiamo i tornanti che ci conducono nella zona del Golgo, procediamo per una strada asfaltata che termina poco prima della chiesetta di S. Pietro, a questo punto ci aspetta una sterrata di quasi 7 km per la maggior parte in buone condizioni. Parcheggiamo le auto in prossimità del bivio per il Cuile Ololbizzi e da qui inizia il nostro trekking. Se siamo stati puntuali, inizieremo l’escursione all’incirca alle 9:30.

All’inizio cammineremo su sentieri non troppo disagevoli, in salita non eccessiva attraversando le zone di Sa Figu Crapa e Piddi (vedi carta IGM della zona) in direzione Serra Ovara. Dopo circa 1 ora di cammino  faremo una deviazione di circa 100m per visitare il Cuile Moretti, rientrati sul sentiero ci attende un percorso impegnativo, inizialmente dobbiamo spostarci su una zona ripida con rocce calcaree, per arrivare ad uno dei tratti difficoltosi dell’escursione, si scende su una pietraia molto ripida dando attenzione a come si mettono i piedi, cercando di non far rotolare i sassi su chi ci precede e stando a distanza di sicurezza dalla parete sul lato dx da dove potrebbero precipitare delle pietre. Se il tempo è bello questa parte è molto panoramica, regalandoci una splendida visione di cala Biriala da una prospettiva insolita. Infine arriveremo ad un passaggio un po’ delicato, in una zona franosa, ora però facilitato da una corda fissa, che ci consentirà finalmente di arrivare al bosco di Biriala e da qui all’omonima cala.

Qui faremo una sosta abbastanza lunga da consentirci di fare un meritato bagno e la pausa pranzo. Rifocillati e riposati prenderemo la via del ritorno sul percorso classico che prevede di affrontare una salita ripida e diverse scale (una metallica e altre in ginepro) fino a tornare alle macchine avendo fatto un percorso ad anello.

Complessivamente l’escursione è lunga circa 9 km, però bisogna tener presente che data la natura difficoltosa del terreno in parecchi tratti ci vorranno non meno di 6/7 ore per completarla escluse le soste.

Si raccomanda di attenersi alle seguenti prescrizioni:

  • Abbigliamento e scarpe adatte al tipo di terreno.
  • Acqua a sufficienza secondo le proprie necessità ed eventuali integratori.
  • Lampada frontale (non si sa mai…)

Alcuni dati riguardo l’escursione:

  • lunghezza circa 9 km.
  • Altitudine massima 620 m.
  • Altitudine minima 0 m.
  • Altitudine partenza e arrivo circa 260 m.
  • Salita accumulata circa 810 m.
  • Discesa accumulata circa 790 m.

Difficoltà: EE

Nel caso di condizioni meteo avverse l’escursione non avrà luogo.

20190506_140840 20190506_144147 20190506_145235

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  

Potrebbero interessarti anche...